Archivio

Archive for novembre 2010

Storia della gestione documentale

Per ogni società la gestione documentale elettronica è una sfida che prima o poi dovranno affrontare  affinché non siano più considerati aziende obsolete e poco aggiornate. È un processo difficile giacché richiede una revisione di informazione e un trasferimento dei documenti cartacei al formato elettronico, quindi ha bisogno di contare su una società specializzata che farà di questo processo un compito facile e rapido.

Molti autori, tra i quali Doyle Murielle e Myriam Mejía, specializzati nella gestione documentale sono d’accordo nell’ indicare che la sua nascita si situa negli Stati Uniti durante la decada dei 50, dove fu specialmente riconosciuta e accettata. La gestione documentale rivoluzionò la pratica archivista che veniva utilizzata prima, giacché rispetta il ciclo vitale dei documenti dimostrando l’interconnessione tra i diversi periodi o procedimenti che si applicano ai documenti personali e istituzionali.

Con la fine della Seconda Guerra Mondiale si produsse un’esplosione informativa creando problemi principalmente negli Stati Uniti e nell’antica Unione Sovietica riguardo alla gran quantità di documenti e carte che stavano producendo. La gestione documentale tradizionale permise di ridurre e organizzare tutta la documentazione rispettando i principi di ordini originale e di provenienza.

A partire dal finale del XX secolo la gestione documentale viene eseguita attraverso programmi elettronici che sono riusciti a unificare tutti i documenti fiscali e contabili con il suo valore legale provvedendo ad un sistema unificato e organizzato di archiviazione elettronica.